Preppr helps Businesses on Instagram to Schedule and Auto-post.
Learn More
Preppr helps Businesses on Instagram to Schedule and Auto-post. Learn More
x
Photos and video with hashtag #lines

#lines

  • 7.9M Photos
  • Small
  • Medium
  • Large
  • Grid
  • List
  • Columns
- [Pastels Town - Unità] <2/3> . - "è stato sciocco da parte sua passare per il tetto, se non fosse che è il padre dovremmo procedere con l'arresto, ne è consapevole?" Scott si passò una mano, imbarazzato, sul braccio fasciato. La scala aveva retto fino alla fine, poi aveva deciso di staccarsi conficcandosi blandamente nella spalla sinistra del ragazzo, che in ogni caso era riuscito ad accedere all'appartamento per farsi notare dai poliziotti. Si, si era spacciato per il padre, e Lucia in qualche modo l'aveva aiutato chiamandolo da subito 'Papà'. Chissà perché, i bambini ogni tanto risultavano essere così tempisticamente perfetti da mettere i brividi. "La ringrazio per la pazienza, sono andato fuori controllo, volevo solo portare la bimba in ospedale, sua madre è molto preoccupata." Il poliziotto lo osservò da sotto la visiera rigida, qualcosa non gli tornava, ma lasciare la bambina ad un supposto parente rimuoveva gran parte delle rogne dal suo mestiere, permettendogli di rientrare dal turno in tempo per la cena. Annuì, scrivendo qualcosa sul rapporto stilato di fresco e restituendo il documento a Scott. "Firmi qui, per favore, e sia meno impulsivo la prossima volta!" Scott fece quasi per tirare un sospiro di sollievo, quando prendendo la penna il poliziotto non pronunciò distrattamente. "Avete un altro figlio voi due giusto?!" Fece mente locale. Calò il silenzio. "dove lo ha lasciato?" Il ragazzo avrebbe potuto mentire ancora, dire tranquillamente che il piccolo Tony si trovava in sala di attesa con delle infermiere, o da un nonno, un amico, un barbone lungo la strada...qualsiasi cosa, invece rimase in silenzio, gli occhi sbarrati. Panico. L'uomo alzò lo sguardo, improvvisamente duro e presente, la divisa brillò impervia sotto gli scottanti raggi dell'ultimo sole, finché la voce lieve di Lucia, sulla spalla del giovane, non spezzò nuovamente la tensione. "Too-nny...TOO-NNY" Il poliziotto si voltò contrariato, Scott si sporse un attimo e in lontananza la vista lo portò a sorridere sollevato. Un uomo e una donna si stavano muovendo in direzione della palazzina rosa, lui sicuro, lei bellissima...e cosa più incredibile, mano nella mano stringevano Tony Botelia. .
- [Pastels Town - Unità] <2/3> . - "è stato sciocco da parte sua passare per il tetto, se non fosse che è il padre dovremmo procedere con l& #39;arresto , ne è consapevole?" Scott si passò una mano, imbarazzato, sul braccio fasciato. La scala aveva retto fino alla fine, poi aveva deciso di staccarsi conficcandosi blandamente nella spalla sinistra del ragazzo, che in ogni caso era riuscito ad accedere all& #39;appartamento per farsi notare dai poliziotti. Si, si era spacciato per il padre, e Lucia in qualche modo l& #39;aveva aiutato chiamandolo da subito & #39;Pap à& #39; . Chissà perché, i bambini ogni tanto risultavano essere così tempisticamente perfetti da mettere i brividi. "La ringrazio per la pazienza, sono andato fuori controllo, volevo solo portare la bimba in ospedale, sua madre è molto preoccupata." Il poliziotto lo osservò da sotto la visiera rigida, qualcosa non gli tornava, ma lasciare la bambina ad un supposto parente rimuoveva gran parte delle rogne dal suo mestiere, permettendogli di rientrare dal turno in tempo per la cena. Annuì, scrivendo qualcosa sul rapporto stilato di fresco e restituendo il documento a Scott. "Firmi qui, per favore, e sia meno impulsivo la prossima volta!" Scott fece quasi per tirare un sospiro di sollievo, quando prendendo la penna il poliziotto non pronunciò distrattamente. "Avete un altro figlio voi due giusto?!" Fece mente locale. Calò il silenzio. "dove lo ha lasciato?" Il ragazzo avrebbe potuto mentire ancora, dire tranquillamente che il piccolo Tony si trovava in sala di attesa con delle infermiere, o da un nonno, un amico, un barbone lungo la strada...qualsiasi cosa, invece rimase in silenzio, gli occhi sbarrati. Panico. L& #39;uomo alzò lo sguardo, improvvisamente duro e presente, la divisa brillò impervia sotto gli scottanti raggi dell& #39;ultimo sole, finché la voce lieve di Lucia, sulla spalla del giovane, non spezzò nuovamente la tensione. "Too-nny...TOO-NNY" Il poliziotto si voltò contrariato, Scott si sporse un attimo e in lontananza la vista lo portò a sorridere sollevato. Un uomo e una donna si stavano muovendo in direzione della palazzina rosa, lui sicuro, lei bellissima...e cosa più incredibile, mano nella mano stringevano Tony Botelia. .
- [Pastels Town - Unità] <2/3> . - "è stato sciocco da parte sua passare per il tetto, se non fosse che è il padre dovremmo procedere con l'arresto, ne è consapevole?" Scott si passò una mano, imbarazzato, sul braccio fasciato. La scala aveva retto fino alla fine, poi aveva deciso di staccarsi conficcandosi blandamente nella spalla sinistra del ragazzo, che in ogni caso era riuscito ad accedere all'appartamento per farsi notare dai poliziotti. Si, si era spacciato per il padre, e Lucia in qualche modo l'aveva aiutato chiamandolo da subito 'Papà'. Chissà perché, i bambini ogni tanto risultavano essere così tempisticamente perfetti da mettere i brividi. "La ringrazio per la pazienza, sono andato fuori controllo, volevo solo portare la bimba in ospedale, sua madre è molto preoccupata." Il poliziotto lo osservò da sotto la visiera rigida, qualcosa non gli tornava, ma lasciare la bambina ad un supposto parente rimuoveva gran parte delle rogne dal suo mestiere, permettendogli di rientrare dal turno in tempo per la cena. Annuì, scrivendo qualcosa sul rapporto stilato di fresco e restituendo il documento a Scott. "Firmi qui, per favore, e sia meno impulsivo la prossima volta!" Scott fece quasi per tirare un sospiro di sollievo, quando prendendo la penna il poliziotto non pronunciò distrattamente. "Avete un altro figlio voi due giusto?!" Fece mente locale. Calò il silenzio. "dove lo ha lasciato?" Il ragazzo avrebbe potuto mentire ancora, dire tranquillamente che il piccolo Tony si trovava in sala di attesa con delle infermiere, o da un nonno, un amico, un barbone lungo la strada...qualsiasi cosa, invece rimase in silenzio, gli occhi sbarrati. Panico. L'uomo alzò lo sguardo, improvvisamente duro e presente, la divisa brillò impervia sotto gli scottanti raggi dell'ultimo sole, finché la voce lieve di Lucia, sulla spalla del giovane, non spezzò nuovamente la tensione. "Too-nny...TOO-NNY" Il poliziotto si voltò contrariato, Scott si sporse un attimo e in lontananza la vista lo portò a sorridere sollevato. Un uomo e una donna si stavano muovendo in direzione della palazzina rosa, lui sicuro, lei bellissima...e cosa più incredibile, mano nella mano stringevano Tony Botelia. .

This product uses the Instagram API but is not endorsed or certified by Instagram. All Instagram™ logos and trademarks displayed on this application are property of Instagram.